Musala Vihren e Mitikas - i tre giganti dei Balcani (selfdrive & selfguida)

Partenza: from 01-05-2017 a 30-09-2017 Stato: Aperto per la prenotazione Prezzo: 690 Tempo: 8 Giorni
Partenza: from 01-06-2019 a 30-09-2019 Stato: Aperto per la prenotazione Prezzo: 690 Tempo: 8 Giorni

La penisola balcanica è un paradiso per gli escursionisti. Ci sono dozzine di montagne, centinaia di vette, ma tra loro ci sono certi che meritano particolare attenzione. E non solo a causa della loro altitudine, ma perché fanno parte della mitologia e della cultura di questa antica terra. E non da ultimo perché sono estremamente belli.

Se vi piace l`alta montagna e non avete molto tempo, ma energia in abbondanza, e se nella vostra collezione alpina mancano queste tre vette, che sono tra le più rappresentative in Europa – allora è il vostro momento. Avrete una buona macchina e una organizzazione preliminare per poter in una settimana offrirsi un piacere unico – scalare le tre vette più alte della penisola balcanica – Musala nelle montagne di Rila, Vihren nella bella Pirin e Mitikas sul divino monte Olimpo.

E se vi piace, possiamo offrire un prolungamento del soggiorno in Bulgaria e/o Grecia, per il pieno godimento delle bellezze culturali e gastronomiche dei due paesi confinanti.

Visite:
Il Parco Nazionale di Rila
e la vetta più alta della penisola balcanica – Musala.
Il Monastero di Rila
, fondato nel X secolo, considerat patrimonio mondiale dall’UNESCO.
Il Parco Nazionale del Pirin, Patrimonio Mondiale e culturale dell’UNESCO.
Sofia, una città ricca di storia. Capitale della Bulgaria.
Il Parco Nazionale di Olympus e la seconda vetta più alta della penisola balcanica – Mitika, sede delle antiche divinità greche.

Itinerario:
Giorno 1. Sofia
Arrivo a Sofia. Trasferimento in hotel nel centro della città. Incontro con i rappresentanti della Penguin Travel, da cui riceverete le informazioni necessarie sul programma del prossimo viaggio, auto, documenti, mappe e guida di viaggio.
Giorno 2. Sofia – Borovetz. Salita Moussala
Si guida fino a Borovets (70 km). Salita al Rifugio Yastrebets (2369 m slm) con il lift. Da scalare la vetta più alta della penisola balcanica – Musala (2925 m). Discesa nello stesso modo a Borovets. Pernottamento in hotel.
Salita / discesa: 550 / 550 m
NOTA: Se non si prende il lift, è possibile raggiungere a piedi Borovets (1300 m), ma questo significa ancora 1.070 metri in discesa.
Giorno 3. Borovets – Bansko
In auto fino a Bansko (140 km).
Lungo il percorso ci si può fermare al monastero di Rila (2.30 km). Fondato nel X secolo nell`alta montagna di Rila, il monastero era un importante centro spirituale e culturale nei secoli. L’edificio dell`attuale monastero ha cinque piani ed è dalla prima metà del XIX secolo, mentre la costruzione più antica,  la torre del sovrano Hrelyo, è del secolo XIV.
Bansko è situata a quasi 1000 metri di altitudine ed è il punto di partenza per la maggior parte delle escursioni in tutta la catena montuosa del Pirin – uno dei parchi nazionali della Bulgaria. Oltre alla bellezza della montagna, Bansko offre un’atmosfera accogliente con le sue strade strette e tipicche case in pietra. Una parte non insignificante della gloria di Bansko è dovuta anche alle sue sfide culinarie – decine di pub tradizionali con ricette uniche di specialità locali.
Pernottamento in hotel a Bansko.
Giorno 4. Salita a Vihren
Si va in auto fino alla capanna di Vihren (1950 m) e da li si scala la vetta più alta dei Monti Pirin e la terza nella penisola balcanica – Vihren (2914 m). Si scende poi alla capanna di Vihren e si torna a Bansko in macchina. Pernottamento in hotel.
Salita / discesa: 960 / 960 m
Giorno 5. Bansko – Litohoro – capanna Spilios Agapitos
Si guida fino a Litohoro, la città ai piedi del Monte Olimpo (313 km). Poi si proseque per 17 km all’area di parcheggio a Prionia (1100 m slm) per poi salire alla capanna Spilios Agapitos (Capanna A) (2100 m slm). Pernottamento in capanna.
Salita / discesa: 1000 / 0 m
Giorno 6. Scalata Monte Mitika o Monte Skolio
Prima opzione: Salita dal rifugio Agapitos Spilios alla vetta più alta del monte Olimpo – Mitikas (2.917 m slm). Si fa lo stesso percorso al ritorno al rifugio e poi al parcheggio. Si guida fino a Litohoro. Possibile serata sulla spiaggia. Pernottamento in ostello sulla costa del  Mar Egeo. Salita / discesa: 817/1817 m.
Seconda opzione:
salita dal rifugio Spilios Agapitos alla seconda vetta del Monte Olimpo – Skolio (2907 m slm). Stesso percosro per la discesa. Si torna in macchina a Litohoro. Possibile serata sulla spiaggia. Pernottamento in ostello sulla costa del Mar Egeo. Salita / discesa: 807/1807 m.
Giorno 7. Litohoro – Sofia
Si torna in macchina a Sofia (388 km).
Lungo il percorso si puo visitare Salonicco e Melnik. Situato tra le alte torri di pietra gialla, Melnik è una delle più pittoresche città della Bulgaria. Vicino a Melnik, in alto, si trova il monastero di Rozhen. La sua figura di legno è l’accento particolare in una splendida vista sulle montagne circostanti.
Una passeggiata attraverso il centro culturale e storico della capitale della Bulgaria – Sofia, è sufficiente a soddisfare il vostro desiderio d`antiquita` con i resti di più di duemila anni, una delle più antiche chiese dei albori del cristianesimo – La Rotonda di San Giorgio e la Basilica di S. Sophia, potete sentire lo spirito rinascimentale della fine del XIX secolo, incarnata in edifici come la Biblioteca Nazionale, l’Università di Sofia, il Teatro Nazionale, l’Accademia di Belle Arti e potete vedere le collezioni della Pinacoteca Nazionale ed il Museo Archeologico e, infine, vivere l’atmosfera unica della piazza intorno alla chiesa più grande nei Balcani – la Cattedrale St. Alexander Nevsky.
Pernottamento a Sofia.
Giorno 8. Partenza

Sistemazione: Hotel 3 *** in camere con bagno / doccia (giorni 1, 2, 3 e 4) Rifugio (giorno 5), ostello (4 posti letto in una stanza, bagno al piano, giorno 6) casa per ospiti nel centro di Sofia (giorno 7).

Il prezzo include: incontro all’aeroporto di Sofia, 7 notti, 8 giorni di noleggio auto, senza limitazione di chilometraggio, tassa di circolazione per la Bulgaria, assicurazione e documenti necessari per il passaggio in Grecia, carta turistica, una descrizione dettagliata del percorso e itinerari di montagna in lingua inglese; telefono nonstop 24 / 7 per le emergenze.

Il prezzo non include: biglietto aereo (potete contattarci per una proposta di voli), pranzi e cene, ingressi per le attrazioni culturali e storiche, il carburante, i pedaggi in Grecia (1 – 4,5 Euro);

Supplemento: per stanza separata o per l’auto da solo.

Informazioni pratiche: L’ultima parte del percorso al Monte Mitikas è tecnicamente difficile, specialmente per quelli di voi che hanno paura delle altezze. Si consiglia di indossare un casco (l rischio di caduta di sassi). In caso di nebbia, di strada  bagnata si è in pericolo di scivolare e cadere. La distanza dalla capanna Spilios Agapitos al picco Skolio è tecnicamente semplice e non richiede particolari competenze e attrezzature.